L’insulto” di Ziad Doueiri: UN’OTTIMA SCENEGGIATURA E DEI BRAVI INTERPRETI


“L’insulto” di Ziad Doueiri, vincitore della coppa Volpi per il migliore attore,alla mostra di Venezia 2017, è uscito da pochi giorni in poche e selezionate sale cinematografiche italiane!

Se ne parlerà mercoledi 13 dicembre dalle 21.00 In Spazio Cinema Sironi ovviamente su www.radiofree.it!

Beirut, oggi. Yasser è un profugo palestinese e un capocantiere scrupoloso, Toni un meccanico militante nella destra cristiana. Un tubo rotto, un battibecco e un insulto sproporzionato, pronunciato da Toni in un momento di rabbia, innescano una spirale di azioni e reazioni che si riflette sulle vite private di entrambi con conseguenze drammatiche, e si rivela tutt’altro che una questione privata.
In West Beirut, il film che ci ha fatto conoscere Ziad Doueiri, la guerra passava dall’apparire un’avventura personale al divenire una tragedia nazionale. Nella contemporaneità de L’Insulto la guerra civile libanese appartiene al passato, militarmente è finita nel 1990, ma basta una miccia piccola come una mezza grondaia che sgocciola per dare nuovamente fuoco alle polveri e trasformare un banale incidente in un processo mediaticamente incandescente, che spacca subito la nazione in due.

Previous AMBARABA' CICCI' COCCO' QUESTA SERA ORE 21 SU RADIO FREE
Next Prima playlist di Music in Black: TWENEBOA